La dolcezza che fa bene!

Gli zuccheri sono elementi essenziali per l’organismo, perché sono il “carburante” del corpo, gli forniscono le riserve di energia e lo fanno molto velocemente. Dopo pochi minuti dall’assunzione sono già in circolo e vanno a stimolare una serie di reazioni.

È dunque molto importante utilizzarli nelle giuste dosi per non sovraccaricare il metabolismo o, addirittura, affaticarlo. Esistono numerosi tipi di zuccheri, infatti il termine “zucchero” rappresenta una serie di composti caratterizzati dalla formula generale Cn(H2O)n. Nel linguaggio comune s’intende come zucchero quello bianco utilizzato in cucina, ottenuto dalla lavorazione della barbabietola o dalla canna da zucchero. Il composto che se ne ricava è una molecola composta da due zuccheri semplici, il glucosio e il fruttosio, ma una serie di discutibili processi secondari lo trasforma in un prodotto poco salutare. Ebbene sì, lo zucchero bianco è dannoso per la salute di tutti, perché porta ad un innalzamento della glicemia e, di conseguenza, dell’insulina, abbassa le difese immunitarie, favorisce lo sviluppo del diabete, della carie e dell’osteoporosi, oltre ad un’altra lunga serie di disturbi di vario genere che coinvolgono tutto l’organismo.

Dato che lo zucchero bianco è solo uno tra i numerosi zuccheri presenti in natura, esistono valide e dolcissime alternative, che permettono di evitare il consumo di un elemento dannoso e allo stesso tempo favoriscono l’assunzione di altre sostanze benefiche, ottenendo un doppio vantaggio! Lo zucchero di canna integrale è ricco di potassio, vitamine B e PP, si presenta di colore scuro e granuloso. Se è di colore beige e con granuli regolari non è quello integrale ed è meno salutare!

La frutta contiene uno speciale zucchero, il fruttosio, capace di mantenere bassi i livelli di glicemia, inoltre danno un apporto di vitamine e sali minerali utili all’organismo.

Ad esempio, possiamo elencare alcuni frutti essiccati, tra cui i mirtilli che purificano il sangue, sono antiossidanti e migliorano il funzionamento di intestino e fegato; le albicocche ricche di fibre e beta carotene; i fichi che contengono potassio e vitamina B3 e portano beneficio al sistema cardiaco e a quello digerente; i datteri ricchi di fibre, magnesio, fosforo e calcio da usare moderatamente per l’elevato apporto calorico. Tra la frutta fresca, è possibile usare la mela grattugiata per sostituire lo zucchero nelle torte. Una macedonia di frutta non avrebbe bisogno dell’aggiunta di zucchero, ma per renderla più gustosa ci sono due sfiziose possibilità, il miele oppure una spolverata di cocco grattugiato! Nell’America del Nord è di uso comune lo sciroppo d’acero, che tra l’altro è anche consigliato per tenere sotto controllo il peso corporeo. Recentemente si parla molto di un dolcificante ottenuto da una piccola pianta, la stevia. Possiede un potere dolcificante molto superiore allo zucchero, non favorisce la carie ed ha una proprietà incredibile: regola il metabolismo degli zuccheri! Però non bisogna eccedere nelle dosi, perché potrebbe abbassare troppo il livello glicemico.

I sapori dolci sono apprezzati da tutti, ma possiamo cibarci di dolcezza anche attraverso sguardi, parole e gesti… tutti ingredienti che danno gusto alla vita: senza calorie e grassi, fanno bene al cuore, aumentano la felicità, rigenerano l’organismo e sono senza controindicazioni! Abusatene!