Ecobiodepuratori d’aria: le piante!

Si parla spesso di inquinamento ambientale, è un argomento che riguarda tutti noi solo che l’attenzione è focalizzata sull’ambiente esterno, l’aria delle città e dei luoghi aperti ma non ci preoccupiamo molto dei luoghi chiusi nei quali passiamo la maggior parte delle nostre ore!

L’aria che respiriamo in casa, in ufficio, in macchina e nei locali è spesso molto inquinata per la presenza di VOC, i composti organici volatili, che sono nocivi per la salute quando li respiriamo.

Un elevato livello di VOC si ha quando c’è poco ricircolo d’aria e può esserci sia negli edifici vecchi che nuovi di ultima generazione, anzi questi ultimi possono essere una fonte maggiore di VOC. Infatti il problema dell’inquinamento domestico ha iniziato a diffondersi quando sono stati progettati edifici per massimizzare l’efficienza energetica, dove l’isolamento termico, il ridotto ricambio d’aria fresca e l’utilizzo sempre maggiore di apparecchiature hanno aumentato la concentrazione di agenti inquinanti.

Ma non creiamo allarmismi! La situazione è comunque da monitorare e da tenere sotto controllo.

Infatti i primi studi sono stati svolti circa 40 anni fa dalla NASA per trovare un sistema di depurazione dell’aria in grado di migliorare l’ambiente chiuso e sigillato delle navicelle spaziali.

Sapete quali astronomici strumenti sono stati utilizzati? Le piante!

Ancora una volta la natura ci è venuta in aiuto ed è stato dimostrato che le piante possiedono una capacità straordinaria di assorbire dal 50% al 90% delle sostanze inquinanti presenti nell’aria fungendo da veri impianti di depurazione naturali ed ecologici, ma anche belli, colorati, terapeutici e a basso costo!

Prendersi cura delle piante dunque non è solo utile per purificare l’aria e abbellire la casa, ma riduce lo stress, migliora l’umore e la produttività. Ecco perché è bene tenere piante in casa e negli uffici.

L’importante è scegliere il terriccio adatto e le piante giuste al tipo di ambiente e alle persone che ci vivono.

La melissa è molto resistente ed è sufficiente che il terriccio sia sempre umido e non dimentichiamo le sue proprietà in aromaterapia, perché le sue foglie contengono il prezioso olio essenziale! La gerbera è ideale per rimuovere la trielina presente nei capi d’abbigliamento lavati a secco, però va tenuta in luoghi ben illuminati. L’edera comune è ideale quando ci sono animali domestici, perché riduce le particelle inquinanti trasmesse dalle feci. Anche in garage è utile tenere una pianta per contrastare i gas di scarico delle auto o le emissioni di vernici e altri materiali per il fai da te. La pianta ideale è il Potos, un rampicante che si presta per vasi da appendere al soffitto! In bagno è perfetta la Lingua di Suocera, in grado di assorbire le sostanze presenti nella carta igienica e nei prodotti per la pulizia.

Se in casa ci sono dei fumatori è utile la Felce di Boston in grado di metabolizzare le sostanze emesse dalle sigarette e fornelli a gas. E per chi non ha il pollice verde? Niente paura! Il falangio è molto resistente e gli serve solo molta luce.

Per aiuto in più, quando ci sono in casa ammalati, fumatori o i locali sono affollati Erba Spray è il rimedio d’eccellenza, pratico e naturale!

Il nostro slogan è con la Natura del 1970, ma la Natura è sempre e da sempre con noi: amiamola e rispettiamola!