Disintossicarsi dopo le vacanze

Che belle le vacanze!! Peccato che per noi donne siano una vera “tortura alimentare”.

Prima di partire dobbiamo stare a dieta per la prova costume, per eliminare i chili che abbiamo accumulato durante l’inverno, e al ritorno dobbiamo perdere i chili che abbiamo preso durante il periodo di vacanza, tra cene con gli amici, spuntini e gelati, dolcetti consolatori e laute colazioni.

Il mantenimento del peso è una cosa fondamentale non solo dal punto di vista estetico, ma anche per la salute fisica e mentale.

Stare in un corpo che non piace perché un po’ “rotondetto”, avere i pantaloni e le maglie che stringono e segnano sono situazioni che fanno stare male e possono portare a ridurre la vita sociale perché non ci si sente “a posto”.

Ma non si prendono 10-15 kg in una notte. I chili si accumulano in modo subdolo, uno o due per volta si piazzano in punta di piedi sui fianchi, sul seno e infine sulla pancia, la parte più evidente e deformante della figura.

La soluzione è tenersi controllate e sloggiare gli ospiti sgraditi appena arrivano, senza pietà!!

Oltretutto il sovrappeso porta con sé quasi sempre uno stato di intossicazione, perché raramente chi mangia cibi genuini ingrassa: sono i cibi più golosi e complessi i nemici peggiori. Quando si pensa ad una dieta bisogna sempre pensarla come un momento di disintossicazione. Nella nostra cultura è imperate il concetto “mi piace, non mi piace”.

Se mangiamo solo cibi che ci piacciono chiudiamo fuori la varietà alimentare che la natura ci offre e ci predisponiamo a mangiare più del necessario, perché non si mangia solo per fame ma soprattutto per il piacere del gusto.

Ecco alcuni suggerimenti per ritrovare il peso forma ed eliminare le tossine:

  • La dieta deve partire dalla testa: la volontà è il primo alleato. Se non si è convinti nessuna dieta avrà effetto. Non bisogna considerare la dieta una punizione o un momento di sacrificio, ma un’opportunità per migliorare la salute e l’aspetto.
  • Porsi dei piccoli obbiettivi: se si parte pensando si dover perdere 15 chili si è perso in partenza, schiacciati dal peso dell’impresa da compiere. Meglio partire pensando di perdere 2-3 chili, o magari di arrivare alla cifra tonda: per esempio scendere sotto i 65 kg. Il raggiungimento del traguardo, per quanto piccolo, ci stimolerà a proseguire con un altro piccolo obbiettivo.
  • Fare dei pasti regolari: mangiare tardi vuol dire sedersi a tavola con molta fame e a cena non riuscire a digerire bene e penalizzare il sonno. La colazione deve essere sempre abbondante (dolce o salata a scelta) e la cena sempre leggera, magari di sola verdura cotta e/o cruda.
  • Scegliere la qualità e la varietà dei cibi con attenzione: mangiare vari tipi di cereali e simili in chicchi (farro, orzo, riso, grano saraceno, quinoa, amaranto, miglio ..) e legumi diversi (lenticchie, ceci, fagioli di molte varietà). E’ facile trovare su internet ricette gustose. Non eccedere con il sale, eliminare lo zucchero diminuendo la quantità gradualmente.
  • Bere molta acqua non gassata e non raffreddata in frigorifero, eliminare alcoolici, bibite gassate e dolcificate, succhi di frutta industriali. Per un effetto drenante aggiungere alla bottiglia da 1,5 litri 5 ml di Drena, che aumenterà la diuresi.
  • È salutare fare un giorno di digiuno alla settimana, anzi più che un digiuno un giorno di dieta liquida con tisane, frullati di frutta, centrifugati di verdura. Se fa caldo va benissimo un gazpacho fresco, se invece fa freddo è più indicato un passato di verdure senza patate molto liquido. Un giorno di questa dieta mette a riposo stomaco, fegato e intestino.
  • Ultimo consiglio: non mangiare distratti, perché è il miglior modo di ingurgitare calorie in eccesso. È necessario ritrovare la ritualità del pasto, mangiare a piccoli pezzi masticando con molta calma. Questo sistema permette di raggiungere prima il senso di sazietà.

Per aumentare l’azione disintossicante è consigliabile assumere ogni mattina uno stick pack di Naturalforma Detox, senza dimenticare l’Aloe, principe della depurazione.

Per aiutare il fegato è importante il Depurwitt, che con il carciofo e il tarassaco aiuta anche l’intestino e i reni.

La cosa più importante è iniziare la dieta con la grinta e lo spirito di chi sta per affrontare una nuova, entusiasmante sfida!!!

A questo punto non mi resta che augurarvi Felice Dieta!!!!